SCICLI

È un comune siciliano della provincia di Ragusa, perla della Val di Noto, Scicli è una città fortemente caratterizzata dallo stile barocco e nel 2002 è stata nominata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

La città è stata occupata da vari popoli, tra cui: i Siculi, gli Arabi, i Normanni, gli Svevi, gli Angioini e gli Aragonesi. L’origine di Scicli risalirebbe al III secolo a. C.; un luogo caratteristico, testimonianza dell’antica Scicli, è la collina di Chiafura, che conserva ancora oggi alcune abitazioni rupestri.

La città prese probabilmente il nome dai Siculi, i suoi fondatori, nome poi ripreso dagli Arabi in Shiklah.

Le spiagge della città si estendono per circa 20 chilometri e sono caratterizzate da sabbia dorata e finissima; devono essere menzionate Pisciotto, Plaja Grande, Cava d'Aliga e Donnalucata.

Tra i palazzi più importanti si ricordano quello di Beneventano, tipico esempio di barocco siciliano, il Palazzo Fava, il Palazzo Spadaro e il Palazzo di Città, che ora ospita il municipio.

Per quanto riguarda le architetture religiose sono presenti la Chiesa di S. Matteo, quella di San Giovanni Evangelista e quella di San Bartolomeo apostolo che si trova all’interno dell’omonima cava.

Celebri sono inoltre Piazza Italia, Piazza Busacca e Villa Penna, conosciuta semplicemente come Villa. Gli scrittori Pasolini e Vittorini, prima, e i cantautori Battiato e Capossela, poi, hanno reso Scicli ancora più famosa esaltandola per la sua bellezza.

Queste informazioni sono fornite dall'agenza di traduzioni Mondo Agit, che offre servizi di interpretariato in tutta Italia.