SIRACUSA

Considerata da alcuni la città più bella del Mediterraneo Siracusa fu in passato una delle polis greche più grandi e nel 2005 è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Il suo nome deriva dal greco Sirako, che significa palude; la città gode di una posizione geografica privilegiata, su una terrazza calcarea affacciata sul mare; ha inoltre un magnifico porto naturale e oggi è divisa in due parti: quella vecchia, Ortigia, e quella nuova. La città diede i natali ad Archimede, a Santa Lucia e a Elio Vittorini.

Il Duomo, che incorpora l’antico tempio dedicato ad Atena ed è anche conosciuto come Cattedrale Metropolitana della Natività di Maria Santissima, era inizialmente un tempio dorico, diventato poi basilica bizantina e anche chiesa normanna, si trova ad Ortigia, nel suo punto più alto.

Altre chiese importanti sono quella di San Giovanni alle catacombe, in cui predicò l’apostolo San Paolo, quella di Santa Lucia al Sepolcro, di epoca Normanna, mentre la chiesa di Santa Lucia a Badia presenta al suo interno un dipinto attribuito al Caravaggio.

Nella città sono presenti anche templi come quello di Apollo, in stile dorico, risalente al VI secolo a.C., quello dedicato a Zeus e uno dei pochi templi in Italia a presentare uno stile ionico: il tempio di Artemide.

Forse il monumento più famoso della città è il Teatro Greco di Siracusa, che era il più grande della Magna Grecia e che risale al V secolo a.C.; famoso è anche l’anfiteatro romano di Siracusa, usato in passato per le lotte tra gladiatori.

Tra i palazzi da menzionare ci sono sicuramente il Palazzo del Vermexio, anche conosciuto come Palazzo del Senato, che oggi ospita il municipio della città, il quattrocentesco Palazzo di Beneventano del Bosco, il Palazzo Borgia del Casale, il Palazzo Impellizzeri, in stile rococò.

Queste informazioni sono fornite dall'agenza di traduzioni Mondo Agit, che offre servizi di interpretariato in tutta Italia.